28 Novembre 2020

Il direttore sportivo del Caseificio Croce CappuVolley si presenta e traccia la rotta del campionato

17-10-2019 06:15 - Campionato
Quest'anno Donato De Pascali ha sposato il progetto del Cappu Volley, dopo un anno sabbatico a seguito di 13 anni consecutivi come direttore sportivo della Canottieri Ongina (festeggiando anche una promozione in A2). Così, è tornato in sella, sempre in B maschile, dove ritrova coach Gabriele Bruni, con cui ha condiviso diverse stagioni alla Canottieri Ongina.

A dire il vero – confessa – ci avevo anche provato ad allontanarmi dal volley, ma evidentemente non con la necessaria determinazione. In ogni caso devo sempre ringraziare le persone che mi permettono di poter dedicare tempo prezioso a una passione che incide nella quotidianità, nella fattispecie la mia famiglia.

Perché hai scelto il progetto-Cappu Volley?

Sostanzialmente perché dopo una esperienza così lunga, così intensa, così densa di intrecci sia emozionali che sentimentali e così ricca di risultati come quella vissuta alla Canottieri Ongina Volley, era fondamentale coniugare un impegno che a livello motivazionale potesse alimentare aspetti diversificati. Ovviamente sportivi e competitivi in primis, che non condizionasse in modo troppo invasivo il cerchio della quotidianità e infine perché sapevo che avrei trovato persone e vecchi amici con cui parlare lo stesso linguaggio pallavolistico. Con il presidente ho avuto modo di poter condividere davvero in modo allargato questa "vision" fin da subito, e di questo gliene sono molto grato.

Quali sono gli obiettivi stagionali?

Conosco perfettamente i meandri di questa categoria e per esperienza so che il primo anno è sempre difficile. Il riscontro del campo non sempre rispecchia il valore qualitativo di un roster e sovente in taluni contesti si sono colti sensibili adattamenti in positivo nei termini dei risultati al secondo anno, pur mantenendo medesimi protagonisti.
Detto questo, se ci sarà un punto fermo estremamente vincolante all'interno del nostro percorso, lo identifico nella assoluta rimozione di qualsiasi tipo di alibi. Tutti i ragazzi sono stati messi nelle migliori condizioni di comfort per potersi esprimere e il gruppo è stato costruito in modo equilibrato, completo nei reparti e finalizzato all'obiettivo del consolidamento in categoria. Non disponiamo di fattori fisico/atletici estremamente importanti, ma senz'altro di un buon bagaglio tecnico e di una più che sufficiente esperienza considerando che gli atleti sono quasi tutti nel loro "prime" e che molti di loro conoscono la serie B. Dovremo fare del fattore aggressività proattiva e determinazione il nostro dogma e tenere sempre altissimo il senso della sfida mai sotto la luce dell' "io" ma sempre e solo sotto il focus del "noi".

Possono sembrare banali considerazioni tratte da qualche testo motivazionale ma molto più semplicemente è l'unica ricetta che intendiamo ritagliare per il nostro contesto e che staff e società, non si stancheranno mai di smettere di perseguire.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account